26 marzo 2009

Il controllo delle menti

Ieri in pausa pranzo ero alla mensa Clebbino con gli altri creativi. Io ho preso un primo Clebbino con un contorno Clebbino. Durante il pranzo abbiamo parlato di cose che non lasceranno nessuna traccia, polvere cosmica. Però uscendo dalla mensa io avevo ammucchiato dentro di me dell'astio nei confronti dei miei colleghi e poi avevo l'oscura sensazione di essere loro succubo, allora per ribaltare la situazione, uscendo dalla mensa sotto il sole verticale delle due del pomeriggio, ho deciso di dare a me stesso una prova del mio potere su di loro, di indurli a fare qualcosa che volevo io. Allora ho deciso che tutti immediatamente avrebbero estratto nello stesso istante i loro cellulari. È stato facile, non ho neanche dovuto dire niente, mi è bastato approfittare del momento di silenzio generale all'uscita dalla mensa ed estrarre il mio cellulare e fingere di controllare se avevo ricevuto un messaggio. Subito, come ad un comando invisibile, tutti hanno fatto la stessa cosa, hanno estratto i loro cellulari per controllare se avevano ricevuto dei messaggi, o forse neanche per quello, forse solo per riflesso condizionato. È un giochetto che funziona sempre, provatelo.
- Cazzo ridi, Bandini? - mi ha chiesto Creativo n.2, ripiegando su se stesso il suo cellulare.
Io non ho risposto e una felicità postprandiale mi si è attaccata addosso come una ruggine.

29 commenti:

Bandini ha detto...

Per dire, una delle cose che ha detto Creativo n.3 a pranzo è:
"Tutti meritano tutto. Questa è la regola del Terzo Millennio".

peppermind ha detto...

Per dio, che frase.
Ha fatto bene a manipolarli, anzi, se riesce a far loro estrarre qualcos altro, che so', i loro pendenti in pubblico, a unisono, le sarei molto grato.

(senior) ha detto...

mitico questo trucchetto
lo proverò e riderò e mi diranno "cazzo ridi?" ma io riderò lo stesso a manetta!

Emanuele ha detto...

Il cellulare è la sigaretta del 2000.

m.k. ha detto...

se estrai una sigaretta non è detto che lo facciano tutti gli altri, direi che il cellulare ha più potere...
La cosa che ha più potere in assoluto è dire ai colleghi che hai appena ricevuto un grosso aumento di stipendio, questa notizia ha il potere di creare un' incazzatura globale.

harvey ha detto...

il cellulare ha sostituito lo sbadiglio.
mi fai sentire apocalittica.

inventatore ha detto...

Quanta solitudine, lì in quei tre o quattro o quanti eravate.

Malatesta ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Malatesta ha detto...

Se, vabbè. Il cellulare come una sigaretta.
Provate a mischiare un Nokia con l'erba e poi vediamo se riuscite a rollare a bandiera.

Bandini ha detto...

State andando fuori tema, ma è bellissimo.

pizzulata ha detto...

funziona tipo lo sbadiglio o sbaglio?

scrittiapocrifi ha detto...

Io ti linko, con le buone o con le mazzate, scegli tu. E ti invito nel mio blog. Magari mi linki, magari non te ne catafotte nulla.

Bandini ha detto...

Per errore ho cancellato un commento, non me ne sono neanche accorto. Chiedo scusa al commentatore. Ma forse è stato lui ad autocancellarsi, la piattaforma non è chiara al riguardo, dice che il commento è stato cancellato dall'autore, ma dall'autore del commento? Possibile mai? In tal caso io non c'entro.

Cacacazzo ha detto...

io avrei detto succube, in ogni caso mi tolga quella d eufonica a metà scritto.
Se mi cancella questo commento, le taglio le palle, Bandini.

Bandini ha detto...

Succubo va benissimo, Caca. Tra l'altro, ha un'etimologia spettacolare.

Tonilamalfa ha detto...

... Quanto a succubo / succube: la forma raccomandabile a norma di etimologia sarebbe la prima, trattandosi di un aggettivo tratto dal lat. SUCCUBA, a sua volta deverbale da SUCCUBARE, mentre l’invariabile succube si deve all’influsso francese (si vedano ad esempio Aldo Gabrielli, Il museo degli errori, Milano, Mondadori, 1977, pp. 79-80 o Valeria Della Valle - Giuseppe Patota, Il salvaitaliano, Milano, Sperling &Kupfer, 2000, pp. 62-63). Benissimo, dunque, se succubo, -a tendesse, magari sull’onda delle raccomandazioni dei grammatici, a imporsi nell’uso.
Luca Serianni(accademia della crusca)

ossimorosa ha detto...

Io parlerei del sole a picco. Esiste ancora?

ParkaDude ha detto...

Solo colpa dei neuroni mirror. Maledette scimmie del c***o che siamo.

http://en.wikipedia.org/wiki/Mirror_neuron

harvey ha detto...

che c'è di male a essere scimmie?

sempre fuori tema
fui
su quest'ermo colle.

amelia

Emanuele ha detto...

Ma di che si parlava?

Bandini ha detto...

> Toni: grazie per il contributo!

> Ossimorosa: il sole a picco non è mai esistito, è un'illusione ottica, essendo che la Terra ruota, credo, e quindi il sole non è mai esattamente a picco se non per poche istanti, quelli decisivi.

> Parkadude: molto interessanti i neuroni specchio. Fanno riflettere (specchio, riflettere, ah ah ah, non so se)

> Amelia: il dilemma della scimmia è: esserla o averla?

> Emanuele: è scritto al primo commento.

ossimorosa ha detto...

E i tuoi colleghi creativi della Clebbino come pensano di risolvere il problema del fasullo sole a picco?

Bandini ha detto...

> Ossimorosa:
I creativi della Clebbino non risolvono problemi, li creano.

Malatesta ha detto...

Fossi un creativo della Clebbino considererei il sole solo dall'alba alle unidici e mezza, poi dalle quindici fino a quando tramonta.

Tyler Durden ha detto...

voglio pubblicamente ringraziare Bandini per avermi permesso di realizzare un sogno che avevo da molti anni: rispondere BLU DI PRUSSIA ad un sondaggio.
grazie, grazie e ancora grazie !

ehi, cazzo.. ora che ci penso però tutti quanti sapranno cosa ne penso del G20.. spero che non mi porti a subire conseguenze spiacevoli...

Bandini ha detto...

Caro Tyler, grazie a te per aver avuto il coraggio di rispondere a una domanda così impegnativa, che mette a repentaglio la tua stessa vita. Ce ne fosse di italiani così.

peppermind ha detto...

Alle domande secche di solito rispondo o "blu", o "sinistra"... ergo ho optato per blu, anche se di prussia.

Malatesta ha detto...

Cazzo, io ero sicuro che la risposta giusta fosse Tyrone Power.

geisha666 ha detto...

io invece ho un trucchetto ancora più diabolico per esercitare il mio potere su qualcuno a cui voglio fare un dispetto.....
mi hanno regalato un "disturbatore di cellulari"...funziona nel raggio di 10 m..lo puoi usare anche nei ristoranti, per dire....
Laddove vedi qualcuno che telefona o sta per farlo o riceve una chiamata...o sta smsseggiando..voilà..azioni il tuo disturbatore di cellulari...e soggnignerai sotto i baffi...di fronte alla loro aria ansiosa....
Provare per credere!!!!!