22 luglio 2009

La quale cosa

Ierisera la tv ha detto che il 64% degli italiani cosavano qualcosa, non mi ricordo cosa. “Cos’ha detto che cosano?” ho chiesto ad Armenia, lei ha risposto boh. Stamattina alla radio un politico ha detto “La cosa è questa”. Ma non credo si riferisse alla cosa di ierisera, immagino però che tutte le cose siano collegate, oppure dev’esserci una Cosa maiuscola, più grande, che mi sfugge. In pizzeria ho fatto un esperimento, ho chiesto a Lacazza, il pizzaiolo: a cosa pensi?
– Fatti i cazzi tuoi, Bandini – ha risposto. Esperimento fallito. Mentre aspettavo che mi mandassero a consegnare le pizze, ho sfogliato il giornale, in prima pagina c’era un articolo dove il giornalista diceva che “le cose non stanno così”, ecco che c’è già una moltiplicazione di cose in atto, una proliferazione di cose, cose, cose. Disperato ho telefonato ad Armenia, “Di quali cose parlano tutti? Quali sono le cose? C’è una Cosa maiuscola?”
– Calmati Jimmy – ha detto Armenia – la Cosa maiuscola, mmmsì, la Repubblica?
– Come, la Repubblica?
– “Res publica”, significa: cosa pubblica.
– Ah.
Ma però ho dei dubbi, che si tratti della Cosa pubblica. Non mi convince. Ci sono un sacco di cose ma la Cosa pubblica non c’è mica più, c’è rimasto solo un Pubblico, ma la Cosa è scomparsa, mi sa. Se l’è fregata qualcuno, forse.

6 commenti:

Emanuele ha detto...

e quando Armenia ha le sue cose?

Anonimo ha detto...

mi hai fatto venire in mente una cosa!
gmai

Pel(l)acani ha detto...

eppure secondo me il pizzaiolo ha la risposta

Bandini ha detto...

> Emanuele, quando Armenia ha le sue cose, ogni volta il barbagianni fa echeggiare il suo verso nella notte e nell'aiuola della rotatoria vicino casa sua spuntano margheritine blu.

> Anonimo: te l'eri scordata eh?

> Pellacani: Lacazza forse scruta la verità nella brace del forno a legna.

cletus ha detto...

Perchè non hai chiamato a casa l'umberto nazionale. Vedevi che lui ce lo sapeva...c'ha pure scritto nu libbru...IL NOME DELLA COSA...


A Bandì te devo dì tutto !!!

peppermind ha detto...

Dai, son cose che capitano.
E tante belle cose.